Il tacco di Meggiorini. Olio su tela

meggiorini.680x365_c

Meggiorini, visto di tacco

Ci vuole coraggio. Ci vuole quella che gli studiosi di ogni tempo hanno definito “botta di culo”. E naturalmente mezzi tecnici non comuni. Quando nel calcio una scintilla magica fa funzionare all’unisono queste componenti indipendenti e spesso impazzite, succedono cose come il gol di Maradona in serpentina ai mondiali del 1986 o quello di Van Basten agli europei due anni dopo. O ancora come quello di Pelè di testa all’Italia nella finale mondiale del 1970 o quello di Zidane nella finale di Champions League del 2002.

Continua a leggere

Annunci

Smells like Enynnaya

Kurt_Cobain

Kurt Cobain e la sua passione segreta per la Bari

 

Se è vero che a tutti noi è dovuto un metaforico quarto d’ora di celebrità, quello di Hugo Enynnaya fu probabilmente la notte del 18 dicembre 1999. La notte del successo, ormai mitologico, del Bari di Eugenio Fascetti sull’Inter di Marcello Lippi (e di Peruzzi, Blanc, Zanetti, Baggio, Recoba, Zamorano, Vieri e compagnia bella). Un Fascetti che, trovatosi disgraziatamente senza Osmanovski e Masinga – non Gullit e Van Basten, ma in ogni caso i due attaccanti titolari – decise di buttare nella mischia questo ragazzino nigeriano molto grezzo ed esuberante e un altro, Antonio Cassano, ancora minorenne, fatto in casa, tutto brufoli e talento.

Continua a leggere

Letterina alla riserva di Babbo Natale

Il nostro Babbo mentre festeggia Natale

Il nostro Babbo mentre festeggia Natale

 

Ma quale Babbo Natale potrebbe leggere mai una letterina #infamedipalla o, men che meno, esaudirne le richieste? Nessuno. Infatti noi – infami, ma non gonzi – non ci mettiamo nelle condizioni di farci spernacchiare da un vecchiarello rincoglionito quasi come Dino Zoff dopo la grappa e prima della pennica post prandiale. La nostra lettera la mandiamo a un Babbo Natale di riserva, uno che aveva stoffa ma si è un po’ buttato via. Uno che ora legge le letterine scartate da quello titolare e si occupa dei sogni di gente come Norbert Hof*, Carlos Monzon** o Dean Richards***.

Continua a leggere