L’oroscopo infame: Acquario

(21 gennaio – 19 febbraio)

Stiamo quasi per finire il nostro giro sugli astri: siamo arrivati all’undicesimo segno dell’astrologia occidentale, l’Acquario. In questo segno, secondo lo schema dei domicili tolemaici, il Sole si trova in esilio, il pianeta dominante è Urano, l’elemento è l’aria, la qualità è fissa, il genere è maschile.

Continua a leggere

Vincere sporco

L'impeccabile stile di Brad Gilbert (anche fuori dal campo)

L’impeccabile stile di Brad Gilbert (anche fuori dal campo)

 

“Gioca come se avessero dato una racchetta a un uomo delle caverne”, disse di lui uno spettatore durante un torneo a San Francisco. Senza un servizio adeguato, con un rovescio mediocre e un diritto appena decente arrivò fino al quarto posto del ranking ATP nel 1990. Battendo sistematicamente avversari più forti di lui e vincendo cinque milioni di dollari di montepremi con la “mental warfare”, la guerra dei trucchi. Il nome del cavernicolo in questione è Brad Gilbert. Per dirla con Andrea Scanzi, “un McEnroe col talento di Bottazzi”.

Continua a leggere