Al ballo mascherato della Serie A

A Trigoria, finalmente, hanno trovato una spiegazione

A Trigoria, finalmente, hanno trovato una spiegazione

 

I giocatori, si sa, sono dei bambinoni cresciuti. Diremmo che soffrono della sindrome di Peter Pan, se non fosse che poi arriva il Condor, pensa che sia un trequartista britannico e prova ad ingaggiarlo a parametro zero. Ma insomma, ci siamo capiti. Del resto, immersi come sono nel loro mondo di playstation, figa, trasferte, discoteche, è difficile crescere, maturare, diventare adulti e prendere contatto con la realtà.

Continua a leggere

Annunci

Letterina alla riserva di Babbo Natale

Il nostro Babbo Natale è uno che sa accettare la panchina

Il nostro Babbo Natale è uno che sa accettare la panchina

 

Cara riserva di Babbo Natale, e così neanche quest’anno hanno indetto il turnover dei Santa Claus e neanche quest’anno il titolare ha tirato le cuoia. Ti tocca un altro Natale al bancone del bar, a rivangare su quello che potevi essere e non sei stato, mentre ti consoli con un drink insieme a Claudio Lotito, che dopo Carpi e Frosinone in Serie A, deve digerire persino Spezia e Alessandria nei quarti di Coppa Italia.

Continua a leggere

Non ho nulla contro Tavecchio, sono normalissimo

Tavecchio.014

Quel gran signore di Carlo Tavecchio

 

L’Italia è un Paese di moralisti, perbenisti e bacchettoni. Naturalmente, falsi. Tutti professoroni di etica e di civiltà quando si tratta di crocifiggere quel bonaccione di Carletto Tavecchio per qualche innocua battuta su negri, donne e omosessuali. Non hanno il senso dell’ironia questi mammalucchi di italiani che non appena esce lo spiffero fanno partire la crociata contro il razzismo, la discriminazione, il sessismo del ragioniere brianzolo.

Continua a leggere