L’arbitro non fa il monaco

rizzoli

Nicola Rizzoli, il miglior arbitro italiano di calcio

C’è una domanda che mi ronza in testa da circa 20 anni. Da quando, cioè, il mio talento sotto il livello di decenza e la mia lungimiranza sopra la media favorirono il mio prematuro trapasso da sportivo scarso ad allenatore medio. La domanda è: perché uno sportivo nelle mie stesse condizioni decide di diventare arbitro?

Continua a leggere

L’altro Sanremo

I patron dell'altro Sanremo

I patron dell’altro Sanremo

 

La cosa doveva rimanere segretissima, ma a Infamedipalla non si sfugge. L’isteria collettiva che da sempre accompagna il Paese durante il Festival della canzone italiana ha contagiato anche il mondo del pallone. Lo scorso weekend, alla vigilia della settimana sanremese, Massimo Ferrero e Enrico Preziosi, per niente preoccupati dall’andazzo di Samp e Genoa, hanno deposto l’ascia di guerra e inaugurato una strana comunità d’intenti.

Continua a leggere

Letterina alla riserva di Babbo Natale

Il nostro Babbo Natale è uno che sa accettare la panchina

Il nostro Babbo Natale è uno che sa accettare la panchina

 

Cara riserva di Babbo Natale, e così neanche quest’anno hanno indetto il turnover dei Santa Claus e neanche quest’anno il titolare ha tirato le cuoia. Ti tocca un altro Natale al bancone del bar, a rivangare su quello che potevi essere e non sei stato, mentre ti consoli con un drink insieme a Claudio Lotito, che dopo Carpi e Frosinone in Serie A, deve digerire persino Spezia e Alessandria nei quarti di Coppa Italia.

Continua a leggere

InfamedipallApp, il generatore di scuse per chi non la passa mai

Il mondo delle app trema alla notizia dell'arrivo di InfamedipallApp

Il mondo delle app trema alla notizia dell’arrivo di InfamedipallApp

 

Tra pochi giorni Infamedipalla compie un anno. Per festeggiare, abbiamo chiesto a una start up americana di progettare una app che aiuti ogni infame di palla nel massimo momento del bisogno: quando cioè, durante il calcetto del sabato pomeriggio, ha provato il numero, non ha passato il pallone e deve giustificare la figuraccia.

Continua a leggere

Non ho nulla contro Tavecchio, sono normalissimo

Tavecchio.014

Quel gran signore di Carlo Tavecchio

 

L’Italia è un Paese di moralisti, perbenisti e bacchettoni. Naturalmente, falsi. Tutti professoroni di etica e di civiltà quando si tratta di crocifiggere quel bonaccione di Carletto Tavecchio per qualche innocua battuta su negri, donne e omosessuali. Non hanno il senso dell’ironia questi mammalucchi di italiani che non appena esce lo spiffero fanno partire la crociata contro il razzismo, la discriminazione, il sessismo del ragioniere brianzolo.

Continua a leggere