Mettete quei pugni chiusi in un tweet

Tommie_Smith

Appunti per un tweet rivoluzionario

 

Dei pugni chiusi di Tommie Smith e John Carlos lo sport avrebbe ancora bisogno. Avrebbe bisogno di chiudere in uno scatolone per qualche minuto lustrini, paillettes e montagne di soldi e di recuperare una maschera un po’ sfrontata e (in senso buono) militante. Allora, sullo sfondo delle Olimpiadi messicane del 1968, c’erano l’America razzista, i carrarmati sovietici a Praga, la strage di studenti a Città del Messico, il Vietnam. Oggi l’Islam integralista e la guerra di religione, i traffici di migranti, la globalizzazione selvaggia e la stessa America razzista di ieri.

Continua a leggere

Annunci