Simply the Best

 

best

 

“Non morite come me”.

George Best saluta il pubblico e dribbla la vita il 25 novembre 2005.

Taglia il vento con la zazzera negli occhi per andare ad infilare la porta del paradiso.

Che in fondo, San Pietro avrà pure le chiavi di quella porta, ma non si è mai trovato di fronte The Belfast Boy a metterlo a sedere con una finta.

Nelle sue parole di addio c’è tutta l’inconsapevolezza e l’onestà della rockstar nata prima dell’autoerotismo a tavolino dei guru del marketing.

Nessuno può morire come George Best.

Perché per morire come George Best, bisogna vivere come George Best.

Ha sempre avuto bisogno di colmare il vuoto troppo grande del suo essere Dio.

Una dipendenza dietro l’altra, per un uomo che è stato l’emblema dell’indipendenza. Nel calcio e nella vita.

La morte come conseguenza di troppa vita.

Inno alla gioia.

“E io? Io avrei giocato sette giorni su sette, se me l’avessero concesso. […] Quando scendevo in campo non avrei mai voluto sentire il fischio finale.”

Corri George, corri.

Non è il fischio finale.

E’ solo il pubblico che non riesce a far tacere la vita sognata e mai vissuta che germoglia dalla gola, di fronte ai capezzoli color marsala della tua prossima boccata di ossigeno.

E’ solo il suono romantico delle bollicine di champagne che si accomodano lascive sul cristallo, e che pendono dalle tue labbra in attesa di morire nelle viscere di un genio.

E’ solo il ragliare senza senso dei tuoi colleghi del nuovo millennio, incapaci di comprendere la differenza tra essere ed apparire.

Inermi di fronte alla differenza tra un calciatore e George Best.

Corri George, corri.

 

Luigi Pruiti

 

PHOTO CREDITS: http://goo.gl/NsBQz4

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...