InfamedipallApp, il generatore di scuse per chi non la passa mai

Il mondo delle app trema alla notizia dell'arrivo di InfamedipallApp

Il mondo delle app trema alla notizia dell’arrivo di InfamedipallApp

 

Tra pochi giorni Infamedipalla compie un anno. Per festeggiare, abbiamo chiesto a una start up americana di progettare una app che aiuti ogni infame di palla nel massimo momento del bisogno: quando cioè, durante il calcetto del sabato pomeriggio, ha provato il numero, non ha passato il pallone e deve giustificare la figuraccia.

Da un paio di settimane, i giovani e brillanti ingegneri informatici della “Kit & Seen Cool” sono al lavoro per sviluppare il nostro generatore automatico di scuse per chiunque debba discolparsi per un dribbling di troppo o per un tiro da posizione impossibile. La demo, scaricabile gratis su Play Store e iTunes a partire dal 17 novembre, è semplice ed intuitiva: basta inserire il proprio profilo calcistico (ruolo, caratteristiche tecniche, modulo di gioco e acciacchi più ricorrenti) e accedere alla drop down list nell’apposito menu (dribbling, tiro, rientro difensivo etc.) per trovare un alibi di ferro altamente customizzato.

Perché ormai classici “non ti ho visto”, “me la sentivo” o “mi si è girata la caviglia” non bastano più e i campetti di periferia sono pieni di defenestramenti dalla lista convocati , risse sfiorate o amicizie finite per una finta o un cucchiaio di troppo. Ormai bisogna andare sul tecnico, e citare diagonali, coni visivi o fasi di non possesso per essere credibili. Oppure riempirsi la bocca di “dettare i movimenti”, “prendere i vantaggi” e “attaccare gli spazi” per uscirne a testa alta. Basterà mandarne a memoria una decina prima di scendere in campo e a quel punto sarà un gioco da ragazzi giustificarsi agli occhi del compagno meglio piazzato o del difensore che ha subìto un gol perché non siete tornati in difesa dopo aver perso persa.

Se la demo dovesse avere successo, in “Kit & Seen Cool” sono già pronti a implementare InfamedipallApp: una versione deluxe che estende le scuse anche ad ambiti non puramente calcistici. A quel punto, l’infame di palla avrà supporto nelle situazioni più delicate della vita di tutti i giorni: nella categoria “studente fuori sede” troverete oltre 100 appigli per non lavare il bagno quando vi tocca. In quella “marito di donna precisa” avrete un vasto campionario di frasi per difendervi quando verrete accusati di essere disordinati. In quella “fidanzato di ragazza non sportiva” non avrete difficoltà a trovare delle scuse per non accompagnarla a fare shopping se c’è in tv la vostra squadra del cuore. O se ne aveste bisogno, potete accedere alla categoria “compagno di tipa gelosa”, con il vademecum per sopravvivere al controllo periodico del vostro smartphone e dei vostri account social (su base paranoica quanto ovviamente fondata, brutti porci).

G. M.

 

PHOTO CREDITS: http://goo.gl/66nfnY

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...