Elettricità

pippo_inzaghi

Pippo Inzaghi in una posa inedita

 

Nei miei trent’anni di calcio e forse qualcosina in più, ho visto solo un calciatore così. Con la scossa elettrica. Breve. Scomposto. Furbo. Precario. Impaziente. Con una furia cieca/fame/ansia per lo spazio libero, la posizione, l’errore del difensore, il gol. Il gol. Il gol.

L’area di rigore, spesso, è una scacchiera. E lui sapeva sempre dove stare. La sua unità di misura era il soffio. Un soffio lontano da torri, cavalli, alfieri, re e regine. Un soffio al di qua della linea del fuorigioco. Un soffio vicino al pallone, sufficiente a sposarlo in qualche modo con il proprio corpo e indirizzarlo verso la porta.

Scrivi “fiuto del gol” su Google. Il primo risultato della ricerca è un articolo su di lui. Prova ancora con la ricerca per immagini: esce sempre lui che corre a bocca, occhi e braccia aperti. Naturalmente, dopo un gol.

Ha segnato dovunque e comunque. Nel senso che si è servito anche di ginocchia, cosce, fianchi, schiene e fondoschiena, non comunemente utili a questi scopi. Ha esercitato in modo estenuante la memoria e il bagaglio di fantasia di centinaia di giornalisti e cronisti o almeno di quelli per i quali la solita declinazione rapace/avvoltoio/sparviero, ad un certo punto, non è bastata più. Ha scritto la leggenda pasta in bianco/bresaola/Plasmon, umiliando miseramente quelli delle cronache discoteca/velina/200 all’ora.

Il corpo come un’autostrada per la corrente elettrica. La corrente della frenesia, dell’urgenza, della fregola pallonara. Ancora oggi che ha staccato la spina dall’erba e l’ha infilata in panchina.

Adesso, a ogni gol, fa due passi sul rettangolo di gioco e si mette a vibrare, in attesa degli abbracci dei suoi ragazzi. Con i mocassini lucidi che scivolano sul verde e la cravatta che, al rovescio, se ne va su una spalla. Con la vecchia inquietudine. Con la solita impazienza elettrica.

D.S.

 

PHOTO CREDITS: www.flickr.com/photos/acmilanofficial/

Annunci

2 pensieri su “Elettricità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...